Coronavirus

Attualità > Comunicati > Coronavirus

Il settore dell’edilizia principale e le FFS trovano un accordo su soluzioni pragmatiche per i maggiori costi derivanti dal coronavirus

Le richieste di indennizzo per i progetti di costruzione a causa dalla pandemia del coronavirus devono essere trattate nel rispetto dei principi di equità, di rapidità ed evitando quanto più possibile pastoie burocratiche. Su questo hanno trovato un accordo FFS Infrastruttura, la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori, Infra Suisse, l’Associazione svizzera delle imprese di tecnica ferroviaria (VSBTU) e l’Associazione svizzera delle imprese ferroviarie. La soluzione sviluppata congiuntamente aiuta tutti gli interessati e può servire come base ad altri committenti.

Informazioni

Piano in cinque punti per contrastare la crisi legata al coronavirus

La Società Svizzera degli Impresari-Costruttori e Infra Suisse presentano un piano in cinque punti per uscire dalla crisi causata dal coronavirus con richieste concrete alle autorità e ai committenti pubblici di tutti i livelli federali. Senza ulteriori debiti pubblici indefiniti e con investimenti orientati alle necessità, l’edilizia può contribuire in modo significativo ad attenuare la recessione, a preservare i posti di lavoro e a garantire il benessere.

Chiusura e riapertura dei cantieri FFS

A causa della pandemia di COVID-19, FFS Infrastruttura ha fortemente ridotto o addirittura azzerato l’attività di parecchi cantieri. Questi stessi cantieri sono già stati rimessi in funzione, o stanno per esserlo, a spese delle FFS. Alla luce dell’attuale situazione, le imprese di costruzione si trovano confrontate con questioni di ampia portata.

Informazioni

Matthias Forster
Direttore
058 360 77 70
078 753 39 53
[javascript protected email address]

Maggiori informazioni