Lavori sotterranei

Infrastruttura > Lavori sotterranei

La Svizzera, il paese dei buchi! Non è un mito: si stima infatti che nelle montagne svizzere siano stati scavati 1200 tunnel e cunicoli per una lunghezza totale di circa 1600 chilometri. In sostanza, da qui a Roma e ritorno…

Nella regione alpina la costruzione di gallerie è iniziata con la realizzazione dell’Urnerloch (Buca di Uri) nel 1708. Vi fecero seguito le gallerie ferroviarie nella seconda metà nel 19° secolo. Dagli inizi fino alla metà del 20° secolo si scavano condotte idriche e caverne. La costruzione delle gallerie stradali inizia invece negli anni 1960.

Oggi i trafori ferroviari e stradali non servono più solo ad aggirare gli ostacoli naturali ma vengono sempre più spesso realizzati per tutelare il paesaggio e ridurre l’impatto fonico. Nel quadro della politica climatica, nei prossimi anni crescerà anche l’importanza dell’energia idroelettrica come fonte energetica. Per la gioia di chi ama la natura e dei costruttori di gallerie.