Infra Suisse a favore del FOSTRA

Attualità > Comunicati > Infra Suisse a favore del FOSTRA

Il FOSTRA garantisce il finanziamento a lungo termine delle strade nazionali e dei progetti nel settore del traffico d’agglomerato. Il Comitato di Infra Suisse ha deciso all’unanimità di sostenerlo.

Secondo Urs Hany, presidente di Infra Suisse, l’organizzazione che raggruppa le imprese attive nella costruzione di infrastrutture, il fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA) è fondamentale per il finanziamento dei trasporti in Svizzera perché permette di colmare il deficit della «cassa delle strade» – ossia il finanziamento speciale del traffico stradale – come pure i deficit strutturali dell’attuale sistema. Una riforma è urgente poiché a breve i fondi del finanziamento speciale non basteranno più. Il FOSTRA permette di aumentare le risorse per le strade ed è uno strumento analogo a quello istituito per la ferrovia, ossia il fondo per l’infrastruttura ferroviaria (FIF). Insieme, il FOSTRA e il FIF garantiscono la sostenibilità e la finanziabilità della rete di trasporto svizzera. Hany ritiene che per far fronte alle sfide future legate alla mobilità occorra un’interazione ottimale tra la strada e la ferrovia.

Maggiore stabilità, finanziamento sicuro

Il nuovo fondo per le strade garantisce il finanziamento a lungo termine dell’infrastruttura stradale e dei progetti relativi al traffico negli agglomerati. Contribuisce al mantenimento e alla gestione dell’attuale infrastruttura stradale e all’eliminazione delle criticità nella rete delle strade nazionali. I progetti a lungo termine come il potenziamento dell’infrastruttura di trasporto richiedono anche una pianificazione e un finanziamento a lungo termine. La permeabilità tra i diversi strumenti di finanziamento impedisce il blocco dei lavori a breve termine, come invece è accaduto spesso in passato. Il FOSTRA è quindi molto importante per le imprese di costruzione perché offre loro stabilità.

Il traffico continua ad aumentare. Il crescente utilizzo delle strade logora l’infrastruttura e fa aumentare i costi di esercizio e manutenzione. D’altra parte, i proventi dell’imposta sugli oli minerali sono in calo perché le auto moderne consumano sempre meno o sono dotate di propulsione alternativa (ad es. elettrica). È quindi necessario riformare il sistema federale di finanziamento delle strade. L’attuale fondo infrastrutturale ha validità limitata e già tra qualche anno le liquidità del finanziamento speciale del traffico stradale non saranno più garantite.

Sgravio per le regioni

Il FOSTRA garantisce che le PMI e l’economia continuino a disporre di infrastrutture di trasporto concorrenziali. Le oltre 20 000 ore di incolonnamento all’anno comportano considerevoli costi per l’economia del Paese. Per questo, in futuro la Confederazione, i Cantoni, le Città e i Comuni investiranno in circonvallazioni e strade di decongestionamento, linee di autobus e tranviarie e misure per aumentare la sicurezza o diminuire l’inquinamento acustico e i danni ambientali. Inoltre 400 chilometri di strade cantonali verranno integrati nella rete delle strade nazionali. Questo permetterà di sgravare i Cantoni e di tener conto dell’importanza delle infrastrutture stradali per le aree rurali e le regioni di montagna.

Il Comitato di Infra Suisse raccomanda pertanto all’unanimità di accettare il decreto federale concernente la creazione di un fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA) in votazione il 12 febbraio 2017.

Informazioni

Urs Hany
Presidente
044 258 84 95
079 431 99 57
[javascript protected email address]

Temi correlati

Il sì popolare facilita la costruzione della galleria del San Gottardo

gio 24.1.19 - I progetti infrastrutturali approvati dal popolo vengono realizzati più rapidamente. È almeno quanto risulta dall’esperienza maturata nell’ambito dei preparativi...

Continua a leggere