Compliance

Mercato > Compliance

Infra Suisse è favorevole alla libera economia di mercato e a un regime di concorrenza retto da regole chiare e eque. Condanna qualsiasi tipo di comportamento anticoncorrenziale: gli accordi cartellari che falsano la concorrenza sono illegali e devono essere sanzionati. In qualità di organizzazione di categoria, Infra Suisse ha il compito di informare e sensibilizzare. Contribuisce a rafforzare la cultura della legalità nell’intero settore e proprio per questo si confronta consapevolmente e apertamente con la tematica della compliance.

Infra Suisse è una Federazione della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC). I membri di Infra Suisse sono di conseguenza anche membri della SSIC. Il Comitato di Infra Suisse ha deciso che il Codice di condotta (Code of Conduct) della SSIC è valido anche per Infra Suisse.

Così anche agli eventi e alle manifestazioni di Infra Suisse è espressamente vietato:

  • discussioni o accordi sui prezzi
  • discussioni o accordi su settori di mercato, ripartizioni dei clienti o contratti di appalti edili
  • accordi sulla non-fornitura a clienti o sul boicottaggio di committenti/appaltanti
  • scambio di informazioni su dati sensibili (informazioni sui prezzi, strategie, budget, etc.)
  • definizione di strategie commerciali comuni

Il Direttore di Infra Suisse è a disposizione, quale interlocutore, dei membri per tutto quanto riguarda il Code of Conduct (Codice di condotta) e riceve, nel corso degli eventi e delle manifestazioni di Infra Suisse, le segnalazioni di violazioni. Verifica la segnalazione e, se necessario, coinvolge uno specialista esterno. Se viene constatata una violazione del Code of Conduct, fa seguito un annuncio al Comitato. Il Comitato decide poi l’ulteriore iter da seguire. In caso di una violazione constatata, le aziende coinvolte possono essere sanzionate in base all’art. 12 degli Statuti di Infra Suisse.